Nell’ottocento, quando ancora non esistevano strutture turistiche, l’ospitalità in Maremma si manifestava accogliendo nelle coloniche e nelle fattorie i “viaggiatori” dell’epoca e provvedendo a tutte le loro necessità.

Ed è per attenersi a questa tradizione che la famiglia Buratta già molto nota per le sue attività nel settore dell’agricoltura biologica, della gastronomia e soprattutto dell’allevamento e della doma dei cavalli, ha deciso di accogliere la richiesta di amici e clienti, ristrutturando un edificio della propria azienda per dedicarlo all’accoglienza dei “viaggiatori” di oggi.

Situata all’interno del Parco Naturale dell’Uccellina, sulla collina che scende verso il golfo di Talamone, la struttura turistica gode di una posizione privilegiata che mentre da un lato regala la vista del mare, dall’alto domina a perdita d’occhio la pianura sottostante dove si possono osservare cavalli, daini, cinghiali ed infinite specie di volatili, semplicemente stando seduti nel terrazzo-giardino che ogni camera ha in dotazione.

Si aggiunga la fortunata ed unica combinazione con il ristorante e la gastronomia che consentono ad ospiti e buongustai di conoscere ed apprezzare i prodotti e le ricette più tradizionali della cucina locale, senza doversi esaurire in dispersive ricerche.

E per gli appassionati di equitazione da campagna la possibilità di assistere a tutte le fasi dell’allevamento e della doma e di effettuare giornaliere escursioni nel parco dell’Uccellina con il proprio cavallo.

Infine, l’impegno personale di ogni membro della famiglia, ciascuno nel proprio settore di competenza, permette alti standard qualitativi con un notevole contenimento dei prezzi.